TECNICHE

Pasta frolla: ricetta perfetta come in pasticceria

La pasta frolla è una delle preparazioni tradizionali della pasticceria e necessita di alcuni piccoli accorgimenti per ottenere la giusta consistenza. Per preparare una pasta frolla perfetta ecco una ricetta passo, passo per conoscere tutti i trucchi e non sbagliare più!

Se vuoi approfondire e ti interessa conoscere come i vari ingredienti influenzano la riuscita della pasta frolla o altri aspetti tecnici, ti consiglio di leggere, l’ABC della pasta frolla.

 

pasta-frolla-perfetta-ricetta-per-crostate

 

 

METODO CLASSICO

200 grammi burro

80 grammi zucchero a velo

2 tuorli

300 grammi farina 00

3 cucchiai  acqua fredda

 

Tagliare il burro FREDDO a cubetti.

 

 

 

 

 

 

Versarlo nella planetaria o robot da cucina insieme allo zucchero a velo. Azionare fino a che gli ingredienti non si sono amalgamati fra loro.

 

 

 

E’ possibile fare questo passaggio con le mani, ma si deve essere rapidi per non scaldare troppo il burro. Se succede, lasciar riposare l’impasto in frigo per 15 minuti. Infatti, il calore delle mani scioglierà il burro, rovinando l’impasto.

L’impasto risulterà sabbioso, ma è proprio così che deve essere.

 

Unire i tuorli, la farina e l’acqua. Continuare la lavorazione finchè gli ingredienti non legheranno fra loro.

L’impasto dovrà risultare ancora un po’ sbriciolato.

 

 

 

Rimuoverlo dal robot/planetaria e compattarlo con le mani. Posizionare il panetto fra due fogli di carta da forno, schiacciarlo leggermente e mettere in frigorifero per 30 minuti.

 

 

Stendere la frolla di uno spessore di mezzo cm.

Se usate una fascia microforata:

  • ricoprire la teglia del forno con la carta da forno
  • ricavare un disco di frolla con la fascia microforata
  • posizionare la fascia sulla teglia del forno, inserirvi all’interno il disco di frolla appena ritagliato

 

  • Con un coltello ricavare delle strisce spesse almeno quanto il bordo della fascia microforata
  • Posizionare le strisce lungo il bordo della fascia così da rivestirla interamente

 

 

 

  • Tagliare la pasta in eccesso utilizzando un coltello

 

 

 

 

 

 

Se usate uno stampo classico, avvolgere la frolla intorno al mattarello e poi posizionarla nello stampo da rivestire. Rifinire i bordi con un coltello, eliminando la pasta in eccesso.

Per la cottura ci sono due strade a seconda di cosa volete fare.

Se volete cuocere la frolla senza farcitura (cottura in bianco):

 

  • Bucherellare la frolla con una forchetta
  • Lasciar riposare il frigorifero per almeno 30 minuti
  • Coprire la frolla con della carta da forno e i classici fagioli o sfere in ceramica

 

 

Cuocere a 160° per 10 minuti, poi rimuovere i fagioli/sfere e la carta da forno e completare la cottura per almeno altri 10 minuti, finchè la frolla non sarà bella dorata.

Se volete farcire la frolla ed infornarla:

non è necessario bucherellare la frolla, vi basterà farcirla e poi cuocere la crostata a 160° per 30 minuti almeno.

 

 

COME RICONOSCERE QUANDO E’ COTTA?

Se cuocete la crostata ad una temperatura bassa come questa, sicuramente i bordi esterni della frolla cuoceranno lentamente come il suo fondo. Non ci sarà il rischio che la frolla sui bordi sia cotta mentre la base cruda. Perciò dopo 30 minuti se i bordi vi sembrano dorati, la frolla sarà pronta.

Per evitare ogni dubbio la soluzione più semplice è quella di cuocere la frolla in bianco. In questo modo saprete sicuramente che la frolla è pronta e la cottura, inoltre, sarà sicuramente più uniforme.

 

COSA TI SERVIRA’:

Ecco la video ricetta della pasta frolla perfetta:

 

Newsletter

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply