DOLCETTI

I macarons di Wimbledon: panna e fragole

Da appassionata di tennis e di Roger Federer, non posso non attendere questo torneo con ansia e speranze.
Wimbledon mi ricorda molte cose in primis la sensazione di quell’erba fresca sotto i piedi scalzi in un momento di follia mentre da ragazzina mi tolsi le infradito per una breve camminata in uno dei campi secondari. Quel giorno mi ripromisi di tornare una seconda volta a Wimbledon, ma con un biglietto per il campo centrale e ad oggi ancora non ci sono riuscita.
Cos’altro mi ricorda?
Le sensazioni dell’estate in generale che per me è il periodo nel quale sono accadute molte delle cose belle ed importanti della mia vita.
Il periodo in cui conobbi mio marito quando la confidenza non era ancora tale da permettermi di tifare come un ultras. I giorni in cui arrivò a casa il cucciolo della famiglia, il mio cocker spaniel nero Cruz che, assonnato, dormiva a gambe all’aria sul divano occupandolo del tutto e lasciandoci dei piccoli angoli dove sedere.
Il mese del mio matrimonio ed il viaggio di nozze trascorso controllando i punteggi con le applicazioni per cellulare.
Insomma, molte sono le cose belle che Wimbledon mi ricorda e per questo l’anno scorso ho fatto vedere un po’ di partite ad una piccola Elena di appena 10 mesi e tutt’ora siamo qui, con lo sguardo alla tv, ad asservare i giocatori.
Potevo non preparare un dolce a tema?
Non so se lo sapete, ma panna e fragole sono l’official food di Wimbledon.
Ogni anno durante le due settimane di torneo vengono consumate in media 27.000 kg di fragole ed 8.000 litri di crema. Ne è stato dedicato anche un documentario: the perfect strawberry (https://youtu.be/c5unK2YUUHs).
Ho pensato ad un macarons dalle sembianze di pallina da tennis ripieno di panna montata e marmellata di fragole.
INGREDIENTI:
Per i gusci:
– 110 gr farina mandorle – 100 gr zucchero a velo – 70 gr bianchi d’uovo invecchiati di due giorni (lasciati riposare in una tazza in frigorifero due giorni in anticipo) – 50 gr zucchero semolato –  colorante giallo in gel q.b.
Per il ripieno:
– 200 ml panna liquida
– 1 cucciaio zucchero a velo
– marmellata di fragole q.b.
Per la decorazione (ghiaccia reale):
– 75grzucchero a velo
– 15 gr albumi
– 1 goccia di succo di limone
PROCEDIMENTO:
Per i gusci: 1. In una ciotola setacciare la farina di mandorle e lo zucchero a velo per ben due volte; 2. Iniziare a montare i bianchi in una seconda ciotola e, appena inizieranno a diventare spumosi, unire lo zucchero, un cucchiaio alla volta. Aumentare la velocità finchè i bianchi non saranno montati a neve ferma. Aggiungere il colorante e l’estratto di vaniglia, poi le farine e mescolare delicatamente. Questo è un punto cruciale. La consistenza dell’impasto è uno degli elementi da tenere sotto controllo per l’ottima riuscita dei gusci, quindi meglio lavorarlo un pò meno piuttosto che renderlo eccessivamente liquido e quindi inutilizzabile. Come capire quando fermarsi? Lasciar cadere un pò di impasto con un cucchiaio e questo dovrà cadere formando un nastro che dovrà amalgamarsi con quello nella ciotola scomparendo del tutto alla vista in dieci secondi; 3. Pronto l’impasto, versarlo in una sac a poche con punta tonda e formare dei cerchietti di 2 cm di diametro. sopra un foglio di carta da forno che coprirà la teglia del forno. Sbattere la teglia con forza per eliminare le bolle d’aria. Lasciar riposare i gusci finchè, toccandoli con le dita, l’impasto non si attaccherà. Si dovrà essere formata una pellicina che li renderà leggermente duri al tatto. Potrebbero volerci 30 minuti, come 1 ore, dipende dall’umidità; 4. Cuocere a 150° per 18 minuti, poi lasciar raffreddare a temperatura ambiente.
Per il ripieno:
1. Montare la panna con lo zucchero a velo finché ben soda.
Per la decorazione:
1. Mescolare tutti gli ingredienti con una frusta finche non avremmo ottenuto una consistenza soda, tale da poter scrivere se versata in una sac a poche con beccuccio rotondo di 2mm di diametro. Nel caso fosse troppo liquida, aggiungere altro zucchero a velo, poco alla volta.
ASSEMBLAGGIO:
1. Versare la panna montata in una sac a poche con beccuccio rotondo e riempire uno dei due gusci dei macarons. Poi, posizionare nel centro un po’ di marmellata di fragola. Chiudere con l’altro guscio e procedere con gli altri;
2. Decorare creando le strisce bianche simili alle palline da tennis usando la ghiaccia reale versata in una sac a poche con beccuccio rotondo sottile. Lasciar asciugare. Servire.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply