VIAGGI

Cosa vedere a Cefalonia? Consigli di viaggio

1. Le spiagge: le 10 migliori spiagge di Cefalonia
migliori 10 spiagge cefalonia myrtos

Ho pubblicato una guida dove elenco le migliori spiagge di Cefalonia da non perdere assolutamente. Ce n’è per tutti i gusti, dai sassi alla spiaggia. Elemento in comune? Acqua cristallina!

2. La grotta di Melissani

melissani grotta

L’avrete vista sicuramente in qualche film o foto mozzafiato.
La grotta di Melissani, dimenticata per secoli, è stata riscoperta nel 1951 e contiene un lago naturale con stalattiti di addirittura 20000 anni fa.
Il soffitto, crollato dopo il terremoto del 1953, lascia penetrare la luce del sole creando dei fasci di luce che colorano l’acqua di tante gradazioni di azzurro.
Secondo la mitologia greca la ninfa Melissani, delusa dall’amore non corrisposto verso il dio Pan, si suicidò, cadendo nelle acque del lago. L’acqua, dolce e salata insieme (in quanto il lago è collegato anche con il mare), la ricchezza di decorazioni stalattitiche ed i ritrovamenti effettuati nella grotta attestano che essa fu un tempio dedicato proprio a Pan.
Consigli: dovrete recarvi sul posto intorno alle 11 perchè dovrete stare un pò in fila, circa un’oretta. Per godere al meglio dei giochi di luce che filtrano attraverso l’apertura, è necessario essere nella grotta nella fascia oraria che va dalle 11.30 alle 13.00. Noi abbiamo abbinato la visita alla grotta alla spiaggia di Antisamos, che dista pochi minuti in macchina.

 

3. I paesini di Fiskardo e Assos
fiskardo

Sono ciò che rimane della Cefalonia pre terremoto. Si possono ammirare casette dai colori pastello in stile veneziano, stradine di pietra e molti alberi in fiore.

Consigli: vale la pena visitarle abbinandole ad una spiaggia. Prima di andare ad Assos siamo stati a Myrtos beach mentre abbiamo fatto un bagno a Foki beach prima di visitare Fiskardo.

 

4. Assaggiare il cibo tipico greco
kataifi e baklava

Noi non avevamo mai provato, ma vale la pena assaggiare questi piatti tipici greci dalle numerose influenze turche, sopratutto per quanto riguarda la pasticceria. 
Potete leggere l’articolo “piatti tipici greci: migliori ristoranti di Argostoli” e quello sulle “dolci tipici greci: le migliori pasticcerie ad Argostoli“. In foto Baklava al cioccolato ed al pistacchio e il Kataifi presso la pasticceria Spathis.

 

 

5. Vedere la tartarughe caretta caretta ad Argostoli
tartarughe caretta caretta

La mattina dalle prime luci dell’alba fino all’ora di pranza, è possibile vedere delle tartarughe caretta caretta lungo il porto di Argostoli vicino al ponte pedonale De Bosset. Per vedere le tartarughe a Cefalonia questa è sicuramente la soluzione più valida, noi le abbiamo viste quasi ogni giorno.

 

6. Il faro di S. Teodoro
faro s teodoro argostoli

Il faro merita una visita per molti motivi. Il primo è la vista che permette di scattare delle belle fotografie e magari anche di pranzare davanti ad un bel mare aperto in piena tranquillità. In secondo luogo, lungo la stradina che posta al faro potrete visitare il memoriale ai caduti della Divisione Acqui e fare un tuffo nelle 4 calette nascoste. Abbiamo pranzato in una di queste al riparo dal sole sotto un albero. Non sono attrezzate, quindi se intendete fermarvi per qualche ora, considerate l’idea di portarvi un ombrellone. I posti all’ombra non sono molti.

 

7. Passeggiare lungo il Lithostroto di Argostoli
lithostroto argostoli

Argostoli è una città parzialmente ricostruita. Dopo il terremoto solo alcuni edifici sono stati risistemati e lo si nota passeggiando per strada. Anche in piano centro, è possibile notare palazzi moderni e ben tenuti accanto a macerie di vecchi edifici lasciati in malora. Questa cosa ci ha sorpreso non poco. La via principale dove si concentrano i migliori locali e negozi è il Lithostroto e potrete godervi in tutta tranquillità la vostra passeggiata perché è una via pedonale. Consigliata se cercate una pò di vita notturna ad Argostoli la visita in serata quando i bar iniziano ad accendere le candele creando un’atmosfera romantica ed i negozi sono tutti aperti.

 

8. Visitare la spiaggia del relitto a Zante
zante relitto

Se volete perdere una giornata visitando questa spiaggia meravigliosa, armatevi di pazienza perché il traghetto che parte da Pessada (vicino all’aeroporto di Argostoli) o da Skala (al sud dell’isola) ci impiegherà un pò. Da Zante poi dovrete spostarvi in un altro porto per prendere il traghetto che porterà a Zante. Morale della favola: vi conviene fare una escursione tutta organizzata così da non avere problemi, dove è sicuramente incluso anche il pranzo!

Adesso se ancora state cercando di capire cosa fare a Cefalonia, non vi resta che leggere gli approfondimenti che trovate sul blog: la guida completa di Cefalonia.

 

Newsletter

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply